SAHAJA YOGA Toscana .it  www.sahajayoga.it    www.sahajayoga.org

 

 Il Sistema Sottile

 IL SISTEMA SOTTILE
 L'Albero Sacro


Il Sistema Sottile

 

Click per ingrandire

Dentro ogni essere umano esiste un sistema di nervi e organi sensoriali che interpretano il mondo fisico che percepiamo attorno a noi.
Allo stesso tempo, dentro di noi risiede un sistema sottile di canali (nadis) e centri di energia (chakras) che si occupano del nostro essere fisico, intellettuale, emozionale e soprattutto spirituale.

I CHAKRAS
Ognuno di questi sette centri energetici possiede diverse qualità spirituali.
Queste qualità sono intatte dentro di noi, e anche se può darsi che non siano sempre evidenti, non possono mai venire distrutte.
Quando la Kundalini viene risvegliata, queste qualità cominciano a manifestarsi spontaneamente e ad esprimersi nella nostra vita.
Così, attraverso la meditazione, automaticamente diventiamo molto dinamici, creativi, sicuri e, allo stesso tempo, molto umili, amorevoli e compassionevoli.
E’ un processo che comincia a svilupparsi da solo dal momento che la Kundalini sale ed inizia a prendersi cura dei nostri chakra.

Ogni chakra presiede a diverse funzioni fisiologiche, ma soprattutto possiede qualità spirituali che, attraverso la meditazione, vengono risvegliate e illuminate dalla presenza amorevole della Kundalini.
Le varie qualità dei chakra sono descritte nell’animazione presente in questa pagina, mentre possiamo dire qualche parola in più sui tre canali di energia (nadis).

I CANALI (LE NADIS)
Il canale sinistro (blu) corrisponde al nostro passato, alle nostre emozioni, desideri e affettività. La sua terminazione è il superego, che è il magazzino di tutti i nostri ricordi, abitudini e condizionamenti.
Il canale destro (giallo) corrisponde alle nostre azioni e al nostro pianificare, alle nostre attività fisica e mentale. La sua terminazione è l’ego, che ci dà l’idea della nostra identità individuale, che ci fa sentire di essere separati dal mondo, di essere entità singole sconnesse da tutto quanto è intorno a noi.
Quando questi due canali (quello di sinistra o del desiderio e quello di destra o dell’azione) sono in equilibrio, si sviluppano in noi la gioia e la pura attenzione.
Il canale centrale è il canale dell’ascesa, è il potere che sostiene la nostra evoluzione e che ci guida, consciamente o inconsciamente, verso la consapevolezza più elevata del Sahasrara (il settimo chakra).

I processi attraverso cui avviene la Realizzazione del Sé e gli aspetti sottili dei chakra e dei canali sono troppo vasti per essere spiegati qui. Fanno parte di una conoscenza che non va solo studiata a un livello mentale, ma soprattutto sperimentata direttamente. Questo nuovo livello di consapevolezza può essere raggiunto dopo la Realizzazione del Sé, attraverso la pratica regolare delle tecniche di meditazione di Sahaja Yoga, che sono insegnate, sempre gratuitamente, in oltre 75 paesi nel mondo e, ovviamente, anche in Italia.


 

SHRI MATAJI

SAHAJA YOGA

LA REALIZZAZIONE DEL SE'

IL SISTEMA SOTTILE

MAESTRI PRIMORDIALI E PERSONALITA' ILLUMINATE

GLI ELEMENTI

ESPERIENZE e TESTIMONIANZE

STORIE E RACCONTI

NELL'ARTE

Informazioni dai centri di:
FIRENZE
PRATO
LUCCA
SIENA
AREZZO
PISA
VERSILIA
GROSSETO
LA SPEZIA

Login
Contact us
Links